20 nov 2013

Vivere Da Dannati Poesia di Emanuele Locatelli Scrittore


Vivere da Dannati.

Mi sento morire!
Cosa ne sarà della mia vita?
A chi offrirò questa dolce carezza?
E questo peso pesante?
Ho versato troppe lacrime
per colpa di un mondo che non vuole cambiare.
Nessuno…sinceramente ha mai pianto con me.
Sono finito in una valle di lacrime.
Qui tutto è sofferto
qui tutto soffre.
Qui i sogni si chiamano visioni.
Visioni di mondi paralleli e di quelli alternativi
che vanno ben oltre la razionalità.
Una visione è un incubo diventato realtà.
Un film orror di prima visione.
Nessun essere normale qui può vedermi
chi non ha mai sofferto non può capirmi.
Nessuno può sentire la mia voce.
Le mie lacrime non arricchiranno
le acque del lago di Lecco
né quelle di nessun altro paese
che come il mio spesso mi ha tradito.
Oggi ho visto una stella
E non parlo di masse gassose.
Ma di una vera stella.
Oh, mondo!
Com’è brutto sentirsi piccoli
Parassiti terrestri…a volte.
Sono da ricordare solo se necessario?
Se il tempo lo permette…
Ricordare – ricordare…
Sempre la stessa solfa…
Bisogna Vivere…
Vivere…di gioia…
Vivere d’amore…
Vivere … Ma adesso!

Locatelli Emanuele Scrittore www.emanuelelocatelliscrittore.it




0 commenti: