11 nov 2013

Un Quarto di Vita Dantesca Poesia di Emanuele Locatelli Scrittore


Un Quarto Di Vita Dantesca.

Ho un quarto di vita.
Oh sogno inaudito
vecchiaia inaspettata
in men che non si dica
fra metà della mia vita
avrò esattamente cinquant’anni
metà della mia vita…
oh che sogno balordo
che incubo sordo
fra metà della mia vita
avrò cinquant’anni …
sarò invecchiato!
Oh vita a me cara
o vita mia
dov’è la gioventù promessa?
Pensavo fortemente
mi dicevi allegramente
sei nel fior fiore della gioventù
e adesso disperato mi ritrovo
più invecchiato di prima
e con un anno in più di ieri,
metà della mia vita davanti,
una vita piena e vissuta, a ritroso
e metà vita che resta da vivere ancora
per dover dire
mi manca mezza vita…
Mi son perso in una selva oscura!
Oh morte solenne
son qui che ti attendo
senza paura sfido il tuo credo
anche nel buio di un cimitero
perché io da uomo voglio vivere
la mia vita
quel che resta e che rimane
da vivere e rivivere ancora
e non ti oppongo resistenza
sono qui che ti attendo
nel requiem del cimitero a mezzanotte
perduto o dannato per l’eternità
so che la pace mi reclama
ma comunque attenderà,
io mi son perduto
ad un quarto del cammin della mia vita
ma non continuerò a camminare e a perdermi di nuovo
l’astuzia mi dice
di attendere l’alba e aspettare il sole
Sarà lui ad indicarmi la via migliore.

Emanuele Locatelli Scrittore www.emanuelelocatelliscrittore.it



0 commenti: