18 nov 2013

Amore di Congetture Poesia di Emanuele Locatelli Scrittore


Amore DÌ Congetture.

Quale strano pensiero
assilla il cervello dell’uomo.
Che cosa intende l’uomo per amore?
Che cosa vuole dire amare?
Quante e quali stupide congetture
quali strane manie di perfezione d’amore
si gelano né cervello di un uomo?
Lì fissate come un fermo immagine
immobili, irremovibili pensieri d’amore, contorti
di un amore presente paragonato al primo amore
di specchi infranti di vanità ed eccellenza .
Pensieri contorti, l’amore paragonato a un sogno
al primo grande amore, quello che fa volare
due cuori e una capanna .
Ma perché non stanno con i piedi per terra
i sogni sono solo sogni, l’amore deve essere vero
e imperfetto per essere eterno
altrimenti svanisce in un sol momento
in un'unica parola d’addio
è l’amore si tramuta in un odio profondo
in una guerra d’avvocati .
Se solo trovassi un uomo che non sia un sognatore,
romantico sì ma non illuso di un mondo che non c’è.
È solo sesso quello che un uomo vuole?
Non credo, non basta un brivido
di un sol secondo per dar pace all’anima
che vagabonda dilaga in cerca d’amore.
Uomini come marinai sperduti
che guardano oltre
in cerca di nuovi mondi
senza mai notare che il vero amore
è di fronte ai loro occhi .
Un uomo con i piedi ben saldati a terra di giorno
che sappia volare solo per farmi sognare
nella notte mentre tutti dormono
un uomo solo per me .
Uomini dispersi nell’immenso
senza stelle né venti da seguire
seguire il cuore, l’unica soluzione .
Eliminare dalla mente l’amore del passato
la soluzione all’enigma disperato
vivere l’amore così com’è .
Senza problemi, limiti nè congetture
la più vera delle soluzioni, è inutile è così.
I mariani lasciamoli al mare.    

Emanuele Locatelli Scrittore www.emanuelelocatelliscrittore.it




0 commenti: