15 ott 2013

Sogni Malfatti Poesia di Emanuele Locatelli Scrittore


Sogni Malfatti.

E sono brutti ricordi
questi sogni malfatti
chiusi dentro un cassetto
che non si apre più…
come uscire di casa
fermarsi un momento
ed un attimo ancora
poi partire di corsa,
sperando che
nessuno ti guardi;
è abbassare lo sguardo
fingendo che niente…ti interessi più…
l’indifferente…
e non ti accorgi che soffri
che stai male di più…sempre più…
…e sono brutti ricordi
questi giorni malfatti
chiusi dentro un cassetto
che non si apre più…
e nascondi la bocca
sposti il tuo viso
per coprire il sorriso
che non vuoi più;
cerchi di stare zitto
per soffrire in silenzio
guardi il vuoto
e ti vergogni,
così abbassi lo sguardo
guardi l’asfalto
ti mangi le unghie
mentre pensi al domani
se soffri o soffrirai di più!
Ecco l’ansia compare
come un coltello nel cuore
e ti senti così male
da non poterne più,
il pensiero ti invade
ti confonde, ti uccide,
tu ti senti animale, una bestia,
un maiale, chiuso dentro un porcile
senza niente da dire
senza niente da fare
chiedi aiuto
e nessuno compare;
ti senti solo,
si sei da solo col tuo male,
come un vecchio animale,
ma per fortuna…
…sono brutti ricordi
queste scene malfatte
chiuse dentro un cassetto
che non si apre più…
ci vuole coraggio!
Ad alzare lo sguardo
si richiede coraggio
cercare e sperare
ridere di un sogno
e avere fede in te,
in un domani!
…ed è un brutto ricordo
questa vita malfatta
chiusa dentro un cassetto
che non si apre più…
ora stai bene!
Sei sereno e sogni
di volare di più,
Ti ami!
più su! Ti ami di più! Di  più!
Ecco torna il coraggio
Ti sale la forza
e scopri le tue mille virtù;
e ricorda!…
….che è un sogno!….
…e son brutti ricordi
questi sogni malfatti
chiusi dentro un cassetto
che non si apre più…
rinnizzierai a vivere di più,
da ora!







[i] Tutti i Diritti Riservati a Norma e Tutela di Legge a Emanuele Locatelli www.emanuelelocatelliscrittore.it

0 commenti: