29 ott 2013

Come un Fiore D'inverno Poesia di Emanuele Locatelli Scrittore


Come Un Fiore D'inverno.

Come un fiore d'inverno
inebriato d'amore, io ..
e tu, il mio giardiniere.
Che sarà di me, di te, di noi
Del nostro amore e di questo presente
senza senso né futuro ..
Di un futuro che non ha sapore
nè godrà di nessuna goduria d'amore ..?
Oggi i prati verdi sono in fiore
domani sarà di nuovo inverno e le rose
diverranno solo un rogo triste di spine
Ad un solo senso, pungere il cuore di chi ama davvero.
La mia carne forse domani avrà un nuovo sapore,
un gusto sublime e inebriante al gusto di menta,
peccato quella spina nel cuore
che domani in un vicino futuro mi donerà la pace eterna.
Che ne sarà del nostro amore
che fine ha fatto il sentimento che provavi ..?
come un fiore d'inverno io e tu
il mio giardiniere stanco di annaffiare
un fiore che non
potrà mai sbocciare,
un fiore fatto di sole spine e dalla lama sottile,
un fiore d'inverno che non potrà più sbocciare,
stanco di un fiore che non avrà nuovo domani,
di un fiore fermo nel presente ormai morto
e sepolto per sempre,
come il nostro amore che non ha più
ne giorno né notte
come il mio corpo ormai morto da sempre.
Permettimi di dirti un ultima parola ..
Ti amo ..! Ora posso morire.

Emanuele Locatelli Scrittore www.emanuelelocatelliscrittore.it



0 commenti: